Non solo Miyazaki: Superlista personale dei migliori lungometraggi d’animazione giapponesi

Sul serio. Ve lo giuro, non esiste solo Miyazaki.

Reduce da un esame che mi ha tenuto lontana per molto da questi gelidi lidi, non li ho dimenticati. Ho mantenuto idee in cantiere e ho fatto ricerche, visto nuovi film a me sconosciuti e rivisto altri. Mi sono resa conto che quando si parla di anime, i nomi che vengono fuori sono sempre gli stessi. Il castello errante di Howl, La città incantata e Il mio vicino Totoro sono tra i più quotati (sebbene personalmente non ritenga l’ultimo all’altezza dei primi due). La principessa Mononoke è la preferita delle femministe. C’è una discriminazione di titoli anche nella stessa schiera dei film Studio Ghibli: Si vedano per esempio Le cronache di Terramare e Una tomba per le lucciole. Quest’ultimo è indubbiamente uno dei migliori anime giapponesi che ci siano. Di sicuro è il più commovente. Eppure, non ho ancora incontrato qualcuno che lo conosca, al contrario di Porco Rosso, Il castello di Cagliostro, Ponyo sulla scogliera o Si alza il vento.
E se c’è un inabissamento di pellicole anche tra quelle dello studio cinematografico di film d’animazione giapponese più celebre al mondo, figuriamoci al di fuori di questa lista.
Così, ho pensato di stilare una lista “da vedere” per il giappo-pellicolaro che vuole uscire dalla morsa del regista più sorridente del mondo.

Fuori classifica: Mamoru Hosoda. Regista del film dei Digimon e di Nadja, per intenderci.

  • Wolf children (2012): Film grazioso e gradevole, dolce senza essere stucchevole, con disegni piuttosto minimali e un retrogusto amaro come un vecchio romanzo di Liala. Crescere dei bambini-lupo non è facile per ovvi motivi, ma anche perché potrebbero rivelarsi essere più lupi che bambini. Ottimo per quando si ha voglia di un film “sentimentale, ma non troppo”.
    tumblr_ntf43cjqOn1ud4xnno1_500
  • La ragazza che saltava nel tempo (2006): Rispetto al precedente, mi è piaciuto leggermente di più per lo stile del disegno e la storia, ma è puro gusto personale. Mantiene la stessa linearità e godibilità del precedente.
    tumblr_of7h0vQbUt1rfx24fo1_500.gif
  • The boy and the beast (2015): Quando i giapponesi tirano in ballo il sovrannaturale, tutto diventa più colorato, più esotico ed ammaliante, e questo film non fa eccezione. Tra i precedenti, a mio avviso è il migliore. Per certi versi mi ricorda La città incantata e Naruto.
    tumblr_nmqr188Un91qi8xj6o1_500

Fuori classifica: Makoto Shinkai. Ma lo rincontreremo. Eccome se lo rincontreremo!

  •  Il giardino delle parole: Film, anche questo, che non rientra nella mia classifica dei migliori, ma che è certamente da citare per sfondi e atmosfera. La pioggia estiva che ti avvolge e ne senti quasi l’odore durante il film. Anche questa, ottima pellicola-passatempo.
    tumblr_omfyzgdXRT1vgzd4so2_500

Fuori classifica: Satoshi Kon. Anche lui, mostro sacro che comparirà di nuovo. Credo sia come la DC per la Marvel nella contrapposizione con Miyazaki.

  • Tokyo Godfathers (2003): Film divertente, ben strutturato, organizzato sul modello di Three Godfathers di Peter Kyne e in particolare sull’adattamento cinematografico di John Ford, In nome di Dio. Come adattamento non è certo usuale, dato che i protagonisti sono tre barboni dal passato più che bizzarro. Perfetto per il Natale.
    tumblr_nhk8tpcPCX1sfdfqmo1_500.gif

E adesso possiamo entrare nella classifica vera e propria. Abbiamo, dall’ultimo al primo:

  • 5 cm per second, Makoto Shinkai (2008): Una piccola perla di delicatezza e bellezza. Panorami ed effetti speciali meravigliosi, musica perfettamente integrata, malinconia e sentimenti appena tangibili, adolescenziali e in pieno germoglio. Quando vi manca il primo amore.
    tumblr_n5qavvfnn41qgsgd9o1_500.gif
  • Paprika, Satoshi Kon (2006): Facilmente accostabile a Matrix ed Inception per tematiche e atmosfera, è un capolavoro d’animazione con una colonna sonora magistrale. Imprescindibile per gli amanti del genere.
    tumblr_okvseifNZK1vx8mzlo2_r1_500.gif
  • Ghost in the Shell, Mamoru Oshii (1995): Adattamento del manga omonimo, è un film iconico per innumerevoli ragioni. Famoso per aver fuso l’animazione tradizionale con quella al computer, ha anche ispirato Matrix. Non è tra i primissimi posti semplicemente perché le tematiche accennate nel film sono state solo parzialmente analizzate, lasciando molto alla riflessione personale – anche per un semplice motivo di tempistiche – per cui sono rimasta assetata di qualche parola, dialogo in più. O di una mezz’oretta extra. In ogni caso, è indubbiamente un capolavoro.
    tumblr_onp79nxQeX1ucpcboo2_500.gif
  • Your Name, Makoto Shinkai (2016): Alcuni mi righerebbero la macchina per averlo posizionato prima di Ghost in the Shell, ma premettendo che si parla del lungometraggio nudo e crudo, escludendo manga, anime ecc…, credo che Your Name sia un film meraviglioso. La struttura è una macchina perfetta, proprio quando credi di star guardando l’ennesimo shojo, ti arriva la mazzata. E cambia tutto. Solo l’idea geniale della trama si merita il terzo posto.
    tumblr_oi4thc5tDf1uq00hno1_500.gif
  • Perfect Blue, Satoshi Kon (1997): Vedetelo. Semplicemente. Vedetelo. Un film con le potenzialità del cult. Non vi dico nulla perché lo rovinerei solo. VEDETELO!
    tumblr_o9gybwWGv81tpmiuao1_500.gif
  • Akira, Katsuhiro Otomo (1988): E qua si sale in cima al podio. Fidatevi, è stato molto più facile per me decidere che questo era il film migliore piuttosto che stilare tutto il resto della classifica. Si tratta praticamente di un kolossal futuristico (il futuro nell’immaginario anni ’80, che sappiamo bene qual’è) dai marcati risvolti filosofici e la grafica perfetta. Spero si intuisca dalle gif. Nonostante sia ancor più intuitivo di Ghost in the Shell, lo trovo più completo. Per la prima metà del film non capirete nulla, per la restante metà capirete qualcosa, alla fine vi chiederete cosa accidenti abbiate appena visto. Rimarrete svegli tutta la notte a cercare nel web le risposte. Non le troverete.
    tumblr_o21gouWG7e1sv5krro1_500.gif
    tumblr_olukugTlIh1rplg0so1_500.gif
    tumblr_oaecb82fZi1rkmjxwo1_500.gif

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...